Per poter scegliere di voler diventare pizzaiolo in stile “Pizza in Pala” dovresti prima conoscere di cosa stiamo parlando.

La Pizza Romana

La pizza alla romana ha delle caratteristiche ben precise e delineate, si differenzia da quella classica napoletana per la sua composizione e cottura…ed alcune volte anche forma.

Adesso cerchiamo di dare una spiegazione più dettagliata.

Cottura

La cottura della pizza romana può avvenire anche in forni elettrici, anzi per la presentazione in teglia è realizzata in forni elettrici.

La sua caratteristica principale risiede nel fatto che la cottura conferisce all’impasto una croccantezza che la distingue da altre.

La pizza romana è anche detta pizza in pala, o teglia.

Stesa

La stesa della pasta è realizzata con l’aiuto del mattarello, in verità i più bravi sono anche in grado di ottenere lo stesso risultato con le mani.

Di solito la stesa si fa mettendo un filo d’olio alla base della teglia, se si utilizza questo strumento di lavoro.

Questa particolare azione avviene per poter far diventare la pizza scrocchiarella.

Presentazione

La presentazione della pizza può avvenire in tre modi diversi, ma uno solo è quello caratteristico e che ne decreta il successo per questa tipologia di pizza, la teglia.

La pizza romana può essere realizzata tonda, quindi una classica pizza a disco. Questo tipo di forma la porta ad urtarsi con la pizza della tradizione partenopea, più soffice, morbida e delicata.

C’è chi la presenta in pala, cioè la stesa avviene sempre sul tavolo da lavoro classico ma per poterla infornare si utilizza una pala di solito lunga un metro.

Infine, quella che caratterizza di più questo genere di pizza è la teglia. L’impasto una volta steso, viene messo all’interno della teglia, di solito lunghe un metro, che conferiscono alla pizza un tipo di cottura diversa da quella diretta.

Anche la composizione della pizza in teglia è realizzata in maniera del tutto particolare, perché gli ingredienti che la condiscono possono essere i più disparati, inoltre possono essere decorate nel modo più fantasioso possibile, perché la teglia è un valido supporto per non far traboccare nulla.

Sotto c’è un immagine rappresentativa dei due tipi di manifattura.

Quella in alto è lo stile pizza romana, mentre quella in basso è la pizza tipo Napoli.

Pizza Romana Corso Pizzaiolo Roma

Adesso che hai scoperto tutto o quasi su questa fantastica tipologia di pizza cosa aspetti..iscriviti anche anche tu al corso pizzaiolo roma, dove potrai imparare questo e molto altro di più su questo fantastico alimento.

Se invece hai bisogno di chiedere altre informazioni puoi andare a questo link.

Inoltre sarai aiutato a trovare lavoro in Italia e all’Estero.